Strada del Vino

Abbazia di Sant'Eustachio

La “Strada del vino Montello e Colli Asolani”, la cui nascita è stata sancita dalla Regione Veneto nel dicembre del 2007, collega idealmente Asolo a Nervesa della Battaglia in un percorso che si snoda tra ville venete, costruzioni antiche, monumenti di interesse storico e artistico, attraversando i pittoreschi vigneti collinari della zona DOCG “Asolo Prosecco”.

La “Strada” costeggia il Piave, fiume sacro alla Patria, e percorre le terre di Caterina Cornaro Regina di Cipro, di Eleonora Duse, del grande scultore Antonio Canova, del Palladio e del Veronese… Lungo questo itinerario d’arte e di cultura, denso di suggestione e di rievocazioni storiche, le cantine dell’asolano appaiono non solo testimoni attive delle eccellenze di un territorio dall’inequivocabile poliedrica ricchezza ma anche preziosi punti di attrazione per gli appassionati di turismo enogastronomico.

Il clima temperato, la composizione del terreno e la sua fertilità hanno favorito nel corso delle generazioni l’affermarsi di vitigni quali Prosecco, Merlot, Cabernet, Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Grigio. La vocazione dei Colli Asolani alla produzione di Prosecco dalla qualità superiore è affiancata dalle grandi potenzialità dei suoli del Montello per la produzione di vini rossi di pregio. Entrambi i prodotti, radicalmente differenti ma uniti da un denominatore comune, trovano abbinamento ideale nei piatti tipici della cucina Trevigiana che si possono assaporare nei vari agriturismi dislocati lungo la “Strada”.

L’azienda agricola Colli Asolani con la sua cantina e il suo agriturismo si inserisce lungo la “Strada del vino Montello e Colli Asolani” come luogo di ristoro e offre ai suoi visitatori la possibilità di degustare i vini freschi e di visitare la cantina per apprendere i segreti della vinificazione.